Grazie, merda!

Un tuffo nel passato, pensando alle brutte azioni che ho subito tempo fa dalle persone che amavo, pensando al male che da solo mi sono causato. Ci credereste che, mesi e mesi fa, ho gettato la mia dignità, "Alessandro Ferrara", nel cesso? Esattamente. L’ingenuità porta a commettere certi errori, e ci crea due belle fettine di prosciutto crudo che si piazzano dritte sui nostri occhi, impedendoci di guardare con attenzione quella che è la realtà circostante. Ho provato questa sensazione, ed è uno degli stati psicologici più brutti in cui un uomo possa trovarsi. Mi sentivo bloccato, intrappolato, e magari mi prendevo colpe che non mi spettavano. Oggi… Beh, mi permetto di fare dei paragoni, e assumo la superbia di poter camminare a testa alta di fronte a certe persone. Penso allo schifo che ho subito, e mi faccio un’idea diversa rispetto a quella che mi facevo con gli occhi di un "grande amico", o di un "innamorato". E’ tutto così vergognoso, così semplicemente schifoso, e mi domando come abbia potuto una persona come me cadere tra le braccia di certi elementi. Ma soprattutto, come ho potuto soffrire? Rileggo queste parole, dietro le quali si nasconde il mio rancore non ancora esaurito, e sorrido per la mia consapevolezza di essere superiore. Non c’è niente di più gratificante del paragonare la propria "bellezza" allo schifo di questo mondo. Credo che sia ora di spogliarmi e di pulire la suola delle scarpe: ho calpestato fin troppa merda. Porta fortuna, tié!
Annunci

2 thoughts on “Grazie, merda!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...