Le freddezza di un cuore in fiamme.

Accade che ti rendi conto di non aver mai apprezzato del tutto ciò che possedevi, dandogli il giusto valore solo dopo aver sentito sulla tua pelle l’importanza che aveva. La cosiddetta "pelle d’oca", quel brivido dovuto all’emozione per una canzone, per un film. Quel brivido indescrivibile che un altro essere umano ci fa provare. Sono stanchissimo, reduce da un viaggio di tre giorni a Chieti Scalo, dove ho rivissuto il mio passato, correndone tutti i rischi e pericoli. Passato per il quale risparmio ogni bella parola che meriterebbe, perché, ora come ora, sarebbe fine a se stessa. Mancano dodici giorni al mio trasferimento a Milano, domani sarà il mio penultimo sabato. Sì, non dovrei pressarmi in questo modo, ma è inevitabile pensare agli ultimi, pochi, giorni speciali che mi restano prima della partenza definitiva. Così come è inevitabile la voglia di godermi finché potrò ciò che possiedo qui. Ed è tanto, credetemi. Non mi pento di nulla, e non ho nessun rimpianto, proprio come volevo. Mi chiedo solo come andrebbero le cose se fossero più accessibili. Sento che una parte di me si è persa, quella che mandava avanti tutte queste emozioni, e non parlo di nessun amore svanito nel mio cuore. No. Sono sempre dell’idea che gli amori delle nostre vite durino in eterno dentro di noi. Semplicemente, non sono più disposto a lottare, ad imporre il mio cuore sulla ragione, a sognare la consacrazione di un amore sporadico e battagliero. Leggo queste parole, mie, e mi spavento. Forse avrei dovuto arrendermi a qualche lacrima. Forse avrei dovuto urlare qualche parolina dal mio cuore. Forse avrei dovuto dar peso al fuoco che brucia dentro di me. Invece no. E la cosa più triste è che non riesco più a soffrire.

 

"Non sono il tipo da avere il cuore spezzato.
Non sono il tipo che si intristisce e piange.
Perché non lascerò mai il mio cuore aperto.
Non mi fa mai male dire addio.

Le relazioni non diventano profonde per me,
non ne ho mai avuto abbastanza di qualcosa.
E qualcuno può dire di avermi amato per davvero,
ma a quel tempo non ha significato niente per me.

La mia mente è andata…
Sto girando intorno e nel profondo di me stesso.
Affogherò nelle mie lacrime.
Sto mollando la presa.
Cosa sta succedendo?
Sto vagando in cerca dell’amore,
è così che mi sento."
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...