Ti fidi di me?

Vi è mai capitato di sentirvi come se aveste vissuto abbastanza, tanto da poter premeditare ogni mossa che gli altri compiono alle vostre spalle? E’ così che mi sento stanotte. Dovrei dormire, ma ho dormito troppo di giorno per smaltire la serata in discoteca di sabato sera. Ed eccomi qua, a scrivere le solite puttanate filosofiche che di notte sembrano uscire spontanee dalla mia mente contorta. Idealizziamo persone con cui condividiamo tante esperienze, fino ad amarle. Facciamo sesso, e sussurriamo all’orecchio un “ti amo”, senza pensare alle probabilità che quel “ti amo” si trasformi in un “ti odio” dopo qualche mese. C’è una sottile linea che divide l’amore dall’odio, ed alla fine di ogni rapporto questa linea viene varcata, come un confine letale dal quale una volta messo piede non si esce più. Ma l’odio post-amore è davvero tale? La mia risposta personale è no. L’orgoglio è una caratteristica caratteriale che acceca tutti dopo una relazione, e ci rende cinici, facendoci perdere ogni speranza sull’esistenza dell’amore. Io, oggi, credo che l’amore sia uno stato individuale, destinato a consumarsi nell’attimo di un tradimento, o di qualsiasi altra mossa falsa che inevitabilmente arriva. Un amore dopo essersi sporcato non sarà mai più pulito. E dopo? Che succede quando ci si trova dinanzi ad un nuovo amore? Succede che si rimpiangono i tempi in cui si amava ingenuamente per la prima volta, in cui ogni canzone romantica sembrava parlare della vostra storia, quando un “ti amo” potevano dirvelo mille volte e vi emozionava sempre come se fosse la prima. Quando ci si riusciva a fidare ciecamente e pienamente della persona che si aveva accanto. Ed era tutto più bello. Dopo che si è visto tutto della vita si può vivere anche ad occhi chiusi; si vedrà lo stesso tutto quel che accade. Niente riesce più a sconvolgermi, ad uccidermi, neanche il gesto più meschino che un essere umano possa fare. Morale della storia? La mia fiducia se n’è andata a puttane.

Ci affidiamo al passato,
ai momenti speciali che durano.
Come osiamo ricordare
un periodo così bello come quello?
Cosa potrebbe eguagliare la felicità,
l’emozione, del primo bacio?

Non è mai bello come la prima volta.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...