Sono solo io, con me.

Ho sempre odiato stare a casa da solo, soprattutto di notte, e soprattutto qui a Milano. In generale, è la solitudine che odio, l’idea di stare da solo, di ritrovarmi solo in casi di emergenza. Lo so, questa è ansia, ma del resto ne soffriamo un po’ tutti. Forse odio stare da solo perché non riesco ancora a fare affidamento solo su me stesso, o magari perché ho visto troppi film horror da piccolo. Una casa vuota non è accogliente, non dà senso di protezione, e lascia troppo spazio ai pensieri. I miei pensieri, che stanotte volano per questa casa, e verso i quali non riesco più a reagire.

Se dovessi parlare d’amore direi che essere single è l’unica cosa buona che abbia fatto quest’anno. Mi sono completamente disintossicato da qualsiasi fantasma del passato, senza sentire più la mancanza di quei tempi andati, e mi sembra tutto così irrilevante sentimentalmente parlando. Sono ricordi che hanno un grande valore affettivo, perché ero piccolo, perché mi scaturiscono un dolce sorriso, perché se guardo una foto di allora l’unica cosa che mi viene da dire è “quanto cazzo ero magro”. Nient’altro. Ero un bambino, un ragazzino che iniziava a scoprire cosa fossero i sentimenti, senza essere minimamente all’altezza di poter costruire una relazione stabile. Perché le relazioni sono un lavoro, un’attività, e per iniziare bisogna possedere un buon capitale iniziale da investire. Da un anno a questa parte ho vissuto di me, ho passato un’estate da single che mi ha fatto ritornare indietro negli anni, ed è stata splendida nella sua spensieratezza. Pochi giorni fa un carissimo amico mi ha detto che a breve festeggerà un anno di fidanzamento, e al mio cinismo ha risposto dicendo “Ale, è la persona che amo”. Sentire queste parole mi ha fatto sentire solo, ma mi ha anche fatto capire che sì, dopo un anno allo sbaraglio, sono pronto per riprovarci. Perché quando il tuo passato è davvero passato, e quando non provi più stimoli nel conoscere di una persona soltanto il nome, vuol dire che sei pronto per innamorarti. Il mio cuore è stato chiuso per troppo tempo, ma oggi posso dire di non averlo mai avuto così aperto. Ed è la cosa più bella che ci sia. Ho accumulato tante esperienze, tanti bagagli, e finalmente possiedo un piccolo capitale da investire.

E poi c’è gente che salta da una relazione all’altra, svalorizzando e sminuendo il passato, senza mai realmente amare. E’ questa categoria di persone che ha tutta la mia pena. Saper amare non è poi cosa da tutti.

Ai miei genitori, alle mie sorelle.
Alla mia famiglia, mio unico, splendido ed eterno amore.

Annunci

One thought on “Sono solo io, con me.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...