Amori in città e tradimenti in campagna.

Generalmente definiamo le brutte esperienze come lezioni di vita, insegnamenti per migliorarci e per non commettere gli errori passati. E’ per questo che non si smette mai di crescere. Nonostante ciò, però, tutti sbagliamo due, tre, o anche quattro volte. E’ la perseveranza dell’impulsività, l’istinto animale a cui noi uomini non siamo sottratti. Un’effimera goduria alla quale ci concediamo, che dura il tempo di un sospiro. Che porta con sé soltanto conseguenze negative. Un po’ come un cattolico estremista (sempre che ne esistano ancora, speriamo di no) che cede a del sesso occasionale, per poi pentirsene, o come una persona che non riesce a fare a meno di buttarsi alle spalle una relazione sentimentale ormai morta e sepolta. Su quest’ultimo esempio potrei dire che al cuor non si comanda, giusto per continuare sul filone delle frasi fatte da quattro soldi, con cui sto abbondando in questo post. Vivere male, riprendersi con la felicità usa e getta, rivivere male e desiderare un’altra dose di goduria effimera. E poi cosa resta? A vent’anni ti resta il sorriso delle esperienze, a trenta il dispiacere degli errori commessi, a quaranta una via di non ritorno. C’è talmente tanta apparenza nel mondo che anche l’amore si è sminuito in un’etichetta da mettere in mostra. Proprio oggi ho sentito parlare di tre tradimenti: due relazioni e un matrimonio. Ed è tutto così facile da ridursi ad un pettegolezzo da dire al volo al telefono mentre si è in metropolitana diretti al lavoro, o in chat su Facebook mentre si è a casa ad annoiarsi. E non credo di cadere nel patetico se provo a chiedermi che futuro sentimentale avremo noi single di oggi, per non pensare a quelli di domani. Si potrebbe parlare di egoismo umano, istinto animale, o magari di autorità personale. Ma in fondo, senza girarci troppo intorno, la risposta è soltanto una: nessuno è più disposto a rinunciare a niente. E ben ci sta!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...